È sicuramente una scelta forte. Chi indossa un cappotto animalier di certo non vuole passare inosservata. E nei rivoluzionari Sixties si osava ancora di più. Era il 1965 quando Ursula Andress lo sfoggiava in total look con degli stivali flat. Un paio di occhiali da sole a mascherina e una mini bag a mano completavano il look. Oggi, nel 2016, il coat animalier è stato indossato da Cate Blanchett sul set di Ocean’s 8. L’attrice lo ha interpretato in stile anni ’70 abbinandolo a pantaloni a zampa e foulard con stampa. Gli accessori? Un paio di occhiali da sole a goccia e boots.

Ma il cappotto animalier è anche uno dei trend dell’Autunno Inverno 2016-17 nonché il nostro “Capo Vintage della settimana”.

Quello di Acne Studios è un colorato patchwork di tessuti leopardati; Moschino lo propone in versione luxury su una pelliccia che abbina a una T-shirt over; dettagli fur anche per Prada, Ermanno Scervino, Givenchy e Dries Van Noten; profili a contrasto per il coat firmato Bottega Veneta.

Fonte

Vogue.it